A Milano alcuni vandali hanno fatto irruzione nel cantiere dell'area giochi di via Ardissone, in zona Prealpi/Mac Mahon. Il Comune aveva stanziato circa 80mila euro in opere di miglioramento, per dotare il parco di una nuova pavimentazione in gomma e giochi per bambini di diverse fasce d'età. Purtroppo l'opera devastatrice di alcuni incivili durante l'estate ha vanificato parte degli sforzi economici dell'amministrazione, con danni per decine di migliaia di euro. I responsabili del grave gesto si sono introdotti nel cantiere distruggendo gli spazi pubblici e alcune panchine e causando ritardi nei lavori e lo slittamento della data d'apertura al pubblico dell'area giochi.

Devastano il cantiere del parco giochi: interviene l'assessore Maran

I lavori erano partiti lo scorso giugno, dopo un primo sopralluogo effettuato da Pierfrancesco Maran, assessore all'urbanistica del Comune di Milano, dal presidente del Municipio 8 Simone Zambelli e dal consigliere comunale Alessandro Giungi. Lo stesso Maran, attraverso un post su Facebook ha espresso tutta la sua indignazione per un'azione inaccettabile: "Apriamo i cantieri a giugno e durante l’estate degli sconosciuti entrano nel cantiere e usano le panchine per devastare la pavimentazione appena gettata compromettendola irreparabilmente – si legge nel post dell'assessore -. Il risultato è un danno economico di alcune decine di migliaia di euro e soprattutto settimane di ritardi per i nuovi ordinativi e attendere che non piova per alcuni giorni, elemento essenziale per la pavimentazione anti caduta. Da un lato devo dire che c’è frustrazione: ma come? Facciamo una cosa bella per un quartiere e la reazione è questa? Dall’altro però siamo determinati: anche chi abita in quel quartiere deve avere delle cose belle e dobbiamo dimostrarci più forti dei vandali, di chi vuole male agli altri". Maran ha spiegato infine che nelle prossime settimane si concluderà la prima fase dei lavori con l'arrivo della cancellata di protezione.