La targa in memoria di Gianroberto Casaleggio sfregiata da ignoti a Milano
in foto: La targa in memoria di Gianroberto Casaleggio sfregiata da ignoti a Milano

Gianroberto Casaleggio, cofondatore del Movimento 5 Stelle il partito fondato con la collaborazione di Beppe Grillo dieci giorni fa, era stata dedicata una targa onorifica a Milano, in via Giotto, all'interno di un giardinetto pubblico. Ora a distanza di poco quel ricordo è stato vandalizzato da ignoti che hanno cancellando il nome dell'ex guru grillino lasciando la targa sfregiata. A denunciare il fatto è il figlio Davide con un post su Facebook.

Davide Casaleggio: Qualcuno vuole negare il ricordo a mio padre

L'erede di Casaleggio ha condiviso così la vandalizzazione della targa pubblicando una foto e denunciando l'accaduto: "La codardia di cancellare un nome nella notte forse giustifica la pochezza di chi lo ha fatto, ma penso che non si possa far finta di nulla – scrive Davide su Facebook – per questo comprerò una nuova targa ogni volta che qualcuno la vorrà imbrattare o vandalizzare". Un lungo post nel quale ha spiegato la nascita di quella targa e la piantumazione di alcuni alberi nel giardinetto in ricordo proprio del padre: "È incredibile come un’immagine possa farmi intristire. È una piccola targa in un prato di Milano. Un giardino che assieme ad alcuni amici di mio padre dieci giorni fa abbiamo voluto dedicare alla città in cui è vissuto piantumando qualche albero con la collaborazione del Comune. Un dono al quartiere in cui abitava – scrive – qualche albero in più per respirare aria un po’ più pura. Un piccolo gesto per migliorare la vita delle famiglie che vivono tra traffico e cemento. È questo il significato del giardino di Gianroberto, un piccolo gesto di amore verso la nostra comunità. Eppure un cuor di leone nell’oscurità ha voluto negare il ricordo a mio padre". Parole amare che si concludono con un appello ai cittadini ai quali viene chiesto di dimostrare la propria indignazione ricordando il giardino di Gianroberto on line: "Ogni volta che qualcuno vorrà cancellare il suo nome saprà che centuplicherà il suo ricordo. Per questo chiedo a tutti coloro che vogliono di dedicare un giardino per Gianroberto nella propria città".