Immagini di repertorio
in foto: Immagini di repertorio

Si aggirava nella centralissima piazza Duomo, ancora affollata di turisti e passanti, minacciando chiunque gli capitasse davanti: l'uomo, armato di un coltello da cucina, secondo quanto riferito dai testimoni sembrava fuori di sé e alternava le minacce alle urla. È accaduto lunedì pomeriggio, a Milano, intorno alle 18.00. Sono stati gli agenti della polizia locale già presenti sul posto a intervenire per fermare il delirio dell'uomo che è stato bloccato in corso Vittorio Emanuele. Al momento del fermo, il giovane, che è stato trovato senza documenti ma che ha detto di essere di nazionalità senegalese, non aveva con sé il coltello: l'arma è stata ritrovata poco dopo in un cestino non molto distante dal luogo in cui è stato fermato il giovane. Si trattava di un coltello da cucina, con ogni probabilità rubato da uno dei ristoranti che affacciano in piazza Duomo, con una lama lunga 12 centimetri. Non sono stati registrati feriti ma il ragazzo, in evidente stato di alterazione, è stato portato immediatamente all'Ufficio centrale arresti e fermi che si trova in via Pietro Custodi: probabilmente sarà denunciato per il possesso dell'arma e una volta identificato sarà affidato a una struttura ospedaliera, che valuterà la necessità o meno di sottoporlo a trattamento sanitario obbligatorio.