Buone notizie per gli abitanti del quartiere Rogoredo di Milano. Dopo la comunicazione della cessata attività di un medico di base della zona con oltre 900 assistiti a suo carico, che aveva creato malumore tra i cittadini, l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha dichiarato che "da giovedì 7 novembre, un medico di medicina generale riceverà su appuntamento, ogni giorno dalle 16.30 alle 18.30, nell'ambulatorio di via Monte Palombino 4, nel quartiere di Rogoredo". L'amministrazione regionale è riuscita quindi ad assolvere per il momento a un impegno che si era presa con gli abitanti del quartiere. Nei giorni scorsi vi era stato anche un primo sondaggio sulle disponibilità di altri medici di base in servizio sul territorio del Municipio 4.

Gallera: Nei prossimi mesi confidiamo in una soluzione definitiva

Nella nota ufficiale diffusa dall'ufficio stampa di Gallera si legge: "Si tratta di una prima risposta parziale e temporanea che consente di scongiurare un disagio per i cittadini, soprattutto per i più fragili, all'interno di questo quartiere molto popolato di Milano. Insieme ad Ats, ci siamo attivati nelle scorse settimane per valutare tutte le soluzioni possibili. Infatti, le norme nazionali non consentono però la necessaria flessibilità e le istituzioni non possono costringere i professionisti a modificare l'ubicazione del proprio ambulatorio all'interno degli ambiti territoriali di riferimento (che a Milano coincidono con i Municipi), né aumentare il numero dei medici di medicina generale se l'area stessa non è definita carente". Si tratta quindi di una soluzione provvisoria, ma nel commento di Gallera viene evidenziata la speranza di definire la situazione il prima possibile: "Ci auguriamo di individuare nei prossimi mesi insieme ad Ats una soluzione definitiva attraverso l'attivazione dei percorsi necessari e la pubblicazione di un bando specifico per l'arruolamento di un Mmg con vincolo motivato di esercizio su Rogoredo".