Aveva in casa 135 grammi di cocaina che nascondeva all'interno delle teiere. Un pluripregiudicato di 78 anni è stato arrestato a Milano per detenzione di droga. Si tratta di Giorgio Roccia, un nome noto alle forze dell'ordine per essere stato coinvolto in inchieste sui traffici di droga in Lombardia e Liguria.

Droga nascosta nella teiera: arrestato un uomo di 78 anni

La sua fedina penale inizia nel 1962, l'ultimo arresto risale al 2009, quando finì nell'ordinanza di un'indagine sulla cocaina. Dopo aver scontato diversi anni, tra cui almeno tre ai domiciliari, nel 2016 è tornato libero. Gli investigatori della sezione antispaccio guidati da Massimiliano Mazzali, si sono presentati alla porta del suo appartamento in via Albertinelli, nel quartiere San Siro e hanno trovato la droga in "sassi", ovvero un passaggio prima del taglio e del confezionamento in dosi nascosta nelle teiere.

Perquisizione in casa di un 63enne: in camera da letto cocaina e una pistola

I carabinieri di Sesto San Giovanni, nel Milanese, hanno arrestato uno spacciatore di 63 anni. L'uomo, pregiudicato per associazione di tipo mafioso, stupefacenti e furto, è stato bloccato dai militari in collaborazione con il nucleo cinofili, al termine di un servizio antidroga. Aveva in casa duecento grammi di cocaina già divisa in dosi e una pistola con la matricola abrasa. I carabinieri hanno svolto la perquisizione in casa dell'uomo e ritrovato l'Arma, un revolver Smith & Wesson 38 special, oltre a dieci cartucce, nascosta in doppio fondo ricavato all'interno di un mobile della camera da letto.