Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

MILANO – Tre assalti ai bancomat nel milanese, ed altrettanti fallimenti, quelli registrati nella notte nel milanese. Difficilmente si sarà trattato della medesima banda, ma è senz'altro singolare che, pur in tre circostanze diverse, tutti gli assalti agli sportelli automatici siano regolarmente falliti: tutti i tentati colpi sono avvenuti attorno alle quattro di notte.

Il primo tentativo in via Marco Polo, ad Opera, presso lo sportello della Banca Popolare di Lodi attorno alle quattro: una banda ha tentato di far esplodere lo sportello bancomat con due bombole di acetilene, ma non sono stati in grado di aprire la cassa, per poi fuggire a bordo di un'auto nera di grossa cilindrata, come scoperto dai carabinieri della stazione di Corsico. Grossomodo alla stesa ora, un altro colpo a Novate Milanese, dove in via Di Vittorio un'altra banda ha cercato di colpire lo sportello della locale filiale di Ubi Banca, infilando in una intercapedine la cosiddetta "marmotta", una sorta di cuneo simile ad una spada che attraverso un detonatore permette di innescare un'esplosione a distanza: niente da fare neanche per loro, che nonostante i danni arrecati alla filiale, non sono riusciti a scappare con i contanti. Infine, poco prima delle quattro e mezzo di notte, ancora un tentativo con bombole di acetilene stavolta a Settimo Milanese, nella sede locale della Banca Popolare di Milano in via Manzoni: anche in questo caso, niente colpo e fuga in auto per i banditi.