Pronto Soccorso dell’ospedale Niguarda di Milano
in foto: Pronto Soccorso dell’ospedale Niguarda di Milano

Una donna di 36 anni, originaria dell'Ecuador, è finita in ospedale nella notte tra sabato 14 e domenica 15 settembre con profonde ustioni al volto, alle braccia e al petto. Si sarebbe trattato di un incidente domestico: la donna sarebbe stata investita da una fiammata improvvisa mentre stava pulendo il pavimento con dei prodotti infiammabili. È stata medicata sul posto dai sanitari del 118 che, dopo la visita iniziale e valutate le condizioni, l'hanno trasportata d'urgenza in ospedale, dove i medici hanno disposto il ricovero; non sarebbe in pericolo di vita, ma i suoi parametri vitali sono costantemente monitorati ed è stata sottoposta alle terapie specifiche.

L'incidente è avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 settembre, intorno alle 2, in un appartamento di via Castellanza, nel quartiere Gallaratese, a Milano. La donna, hanno ricostruito i poliziotti, si stava occupando delle pulizie di casa e stava usando dei prodotti infiammabili, forse dell'alcol, per lavare il pavimento del salone dell'abitazione. Non è chiaro cosa abbia dato origine alla fiammata, probabilmente è stata causata da imperizia o da una scintilla causata dall'elettricità statica; la donna sarebbe stata quindi investita direttamente dal fuoco, colpita in viso e sul busto.

I medici dell'ospedale Niguarda, dove è stata ricoverata nel reparto Ustionati, hanno riscontrato sul suo corpo ustioni del terzo grado. Sul posto dell'incidente, e successivamente in ospedale, sono arrivati anche gli agenti della Questura di Milano per le indagini e la ricostruzione delle circostanze che hanno portato al grave ferimento.