Il cimento invernale del 1960 (Foto dalla pagina Facebook: Stefano Tosi – Da Milano alla Barona. Storia, luoghi e persone)
in foto: Il cimento invernale del 1960 (Foto dalla pagina Facebook: Stefano Tosi – Da Milano alla Barona. Storia, luoghi e persone)

Un tuffo nelle acque gelate dei Navigli di Milano proprio nei giorni più freddi dell'anno, i "giorni della merla". È il "Cimento invernale dei Navigli", un'antica tradizione che a Milano si è svolta in maniera ufficiale dal 1895 agli anni Sessanta del Novecento e che negli ultimi anni era stata recuperata in maniera più o meno ufficiosa. Quest'anno a rinverdire la tradizione ci ha pensato la Canottieri San Cristoforo: tra sabato 26 e domenica 27 gennaio un centinaio circa di coraggiosi nuotatori si tufferanno nelle acque del Naviglio grande (davanti alla sede della Canottieri San Cristoforo), incuranti delle temperature, e si metteranno alla prova. Un "cimento", appunto, una verifica delle loro virtù. Al di là dell'aspetto "epico" connesso alle origini del termine, il "Cimento invernale" sarà soprattutto una festa colorata e pittoresca: coloro che si iscriveranno per le due date di sabato 26 gennaio (a mezzanotte) e di domenica 27 gennaio (a mezzogiorno), infatti, riceveranno un "kit di partecipazione" che comprende anche un costume d'epoca e un caldissimo accappatoio in spugna, entrambi con il prestigioso logo del Cimento e dei Leoni del Cimento.

Prevista la presenza anche dell'assessore Guaineri

Il tuffo della mezzanotte di sabato è un'anticipazione del Cimento vero e proprio: è il "Cimento da leoni", alla sua prima edizione. A questa singolare iniziativa hanno annunciato la propria partecipazione anche l'assessore al Turismo, sport e qualità della vita del Comune di Milano Roberta Guaineri e Santo Minniti, presidente del Municipio 6 di Milano. La prima edizione del Cimento da Leoni sarà dedicata a Leonardo Da Vinci, scienziato e artista fiorentino morto cinquecento anni fa e che proprio a Milano, nel sistema dei Navigli, lasciò una delle tante tracce del proprio genio. Chi volesse partecipare a uno dei due tuffi nel Naviglio può contattare la segreteria della Canottieri San Cristoforo (telefono: 024239097 oppure mail: info@canottierisancristoforo.it): per partecipare occorre un certificato medico.