Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una donna di 47 anni è morta nel primo pomeriggio di oggi a Milano. Si sarebbe trattato di un suicidio, verificatosi nella fermata della metropolitana Rovereto. L'episodio, come segnalato da Atm e dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle ore 14.30 sulla banchina della stazione della linea rossa (la M1), in direzione Sesto Primo Maggio. Non è ancora stata resa nota l'identità della vittima. Il personale paramedico era intervenuto in codice rosso con due ambulanze e un'automedica e le operazioni di soccorso, a cui hanno partecipato anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, si sono protratte a lungo. Purtroppo per la 47enne non c'è stato niente da fare: è morta per i gravi traumi riportati nell'impatto con il convoglio della metro. Nell'episodio sono rimaste leggermente ferite anche tre passeggere, rimaste contuse a causa della brusca frenata del treno. Soccorso, in stato di choc, anche il macchinista del treno, per il quale però a differenza delle altre persone coinvolte non si è reso necessario il trasporto in ospedale.

Circolazione della metro sospesa fino alle 17.30

Le conseguenze del tragico evento sono state pesanti sul fronte della circolazione. I treno sono stati fermati prima su tutta la linea rossa e successivamente tra le stazioni di Villa San Giovanni e Palestro, dove la circolazione è rimasta bloccata per circa tre ore, fino alle 17.30 circa. Nella tratta interrotta è stato istituito in superficie un collegamento sostitutivo con autobus, reso però difficoltoso anche dal traffico. Tanti e inevitabili i disagi per gli utilizzatori della metro.