Un giovane studente universitario di ventuno anni è stato arrestato nel pomeriggio di ieri – martedì 30 maggio – dai carabinieri. Il ragazzo, residente in via Giuseppe Garibaldi, secondo quanto ricostruito, si faceva spedire ragguardevoli quantità di marijuana dalla Spagna per via postale, ritirandola poi con una patente false. Dopo aver ritirato il pacco pieno di stupefacente in zona Bollate, alla vista dei militari si era mostrata subito nervoso, tanto da indurre i carabinieri ad approfondire i controlli scoprendo il plico con dentro oltre un etto di marijuana e circa dieci grammi di hashish. Successivi controlli hanno portato alla scoperta del documento falso con la foto del giovane ma riportante un altro nome. Durante la perquisizione della casa del 21enne sono stati scoperti dei barattoli con dentro quasi due etti di marijuana e tredici di hashish, oltre a 1.320 euro in banconote di diverso taglio ritenuti proventi dello spaccio. Posto agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida, dovrà rispondere i detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di documenti identificativi contraffatti.