Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una ragazza si è arrampicata su una gru all'interno di un cantiere edile a Milano in zona Ghisolfa dal quale ha minacciato di lanciarsi: è accaduto questa mattina poco dopo le 8 quando è stato chiesto l'intervento delle forze dell'ordine in via Principe Eugenio. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 con un'ambulanza e un'auto medica insieme con gli agenti di polizia e i vigili: stando a quanto si apprende sembra che la giovane sia salita questa mattina presto sulla gru, a notarla sono stati alcuni operai che hanno immediatamente lanciato l'allarme.

La ragazza aveva una ferita sul polso

La giovane, 28 anni di origine asiatica, è stata immediatamente raggiunta dai pompieri che hanno provato a convincerla a scendere mentre al di sotto della gru è stato predisposto un materasso di salvataggio per attutire l'impatto nel caso di un'eventuale caduta. L'intervento è durato più di due ore al termine delle quali la 28enne ha finalmente abbandonato la gru e, accolta dai vigili del fuoco, ha raggiunto il suolo in sicurezza. Stando a quanto si apprende la giovane sarebbe stata spinta da motivi personale a salire sulla gru: i soccorritori le hanno immediatamente prestato le prime cure, tra le quali anche a una ferita superficiale al polso, non si sa se autoinferta o accidentale. La ragazza è stata poi trasportata in codice verde all'ospedale Niguarda di Milano per accertamenti.