Anarchici sul tetto in piazza Alfieri
in foto: Anarchici sul tetto in piazza Alfieri

Uno sgombero è in corso in zona Bovisa a Milano, dove un gruppo di anarchici del collettivo "Casa Brancaleone" è salito sul tetto di un edificio occupato per evitare di farsi trascinare fuori dalle forze dell'ordine. L'edificio da liberare è una casa in piazza Alfieri che dal 2017 è abitata abusivamente dal gruppo anarchico, protagonista in passato di altre occupazioni di edifici in via Casella e in via Bruni a Dergano. Sul posto, oltre alla polizia e ai carabinieri, sono intervenuti anche diversi mezzi dei vigili del fuoco del comando provinciale di Milano. Una protesta quella dei militanti del collettivo volta a far rimandare lo sgombero da parte delle forze dell'ordine.

Lo sgombero dell'edificio di piazza Alfieri in zona Bovisa

L'operazione in corso è iniziata questa mattina intorno alle 8 da parte di polizia e carabinieri: due occupanti hanno subito invaso il tetto dello stabile protestando contro l'operazione delle forze dell'ordine. I vigili del fuoco sono stati costretti allora a gonfiare il cuscino pneumatico ai piedi dell'edificio di piazza Alfieri, onde evitare eventuali incidenti. Sul posto è intervenuto in via precauzionale anche il personale sanitario del 118.  Come riferito a Fanpage.it dalla centrale operativa della polizia l'intervento è ancora in corso, dopo che alle ore 13 alcuni agenti erano saliti sul tetto per convincere gli occupanti a lasciare l'edificio.

L'ultimo caso di sgombero

Nell'agosto 2019 a Milano era stato sgomberato uno stabile in via Cozzi occupato dal collettivo anarchico dei "Pirati". In quella occasione le operazioni per allontanare gli occupanti si erano svolte senza particolari tensioni. L'edificio era stato occupato nel 2016, dopo una lunga serie di occupazioni in altre zone della città e dell'hinterland.