Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Altra serata di sangue in corso Garibaldi, all'altezza di piazzale Marengo, dove verso le 22 di ieri, lunedì 29 giugno, due uomini sono stati accoltellati. L'allarme è scattato con una telefonata al 112 da parte di alcuni passanti. Precipitatisi sul posto, gli operatori del 118, accompagnati dalle volanti della polizia di Milano, hanno trovato un uomo di 54 anni, clochard di origini romene, riverso a terra con alcune ferite da arma da taglio all'altezza della nuca e sul volto. Medicato, stava per essere portato in codice rosso al Niguarda quando, spostatesi, le volanti della polizia hanno notato un altro uomo anch'egli gravemente ferito a qualche metro di distanza.

I due clochard portati in codice rosso in ospedale, non sono in pericolo di vita

I sanitari hanno quindi soccorso anche la seconda persona, rivelatasi essere un uomo di 53 anni anch'egli di origini romene e anche lui clochard, che presentava numerose ferite da arma bianca alla testa. Stabilizzato, è stato portato d'urgenza all'ospedale del Fatebenefratelli. Le condizioni di entrambi i senzatetto sono molto gravi ma i medici non li riterrebbero in pericolo di vita. Ora, gli agenti della polizia di Milano stanno indagando per ricostruire la dinamica dell'accaduto, partendo da un assioma: le due aggressioni sono certamente collegate. Ascoltati, alcuni testimoni avrebbero riferito che i due clochard sarebbero stati aggrediti da un terzo uomo che, dopo averli colpiti, sarebbe scappato facendo perdere le proprie tracce. Per questa versione dei fatti, sono in corso verifiche che accertino quanto ascoltato. Non è stata comunque esclusa l'ipotesi che i due si siano feriti vicendevolmente.