Gli studenti, gli insegnanti e tutto il personale delle scuole medie Parini di Milano piangono la scomparsa di Nello Paradiso, custode dell'istituto morto all'età di 55 anni dopo aver contratto il covid19. La sua lotta contro la malattia nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Niguarda è durata oltre cinquanta giorni e si è conclusa due giorni fa, purtroppo nel peggiore dei modi.

La media Parini piange il custode Nello

La sua storia è stata raccontata dalla figlia Daniela al Corriere delle Sera. Nello era originario di Palma Campania, nel Napoletano, e lavorava da quattro anni nell'istituto milanese, dove era entrato in ruolo dopo anni di precariato. All'inizio di marzo era tornato a Milano dopo le vacanze di carnevale per riprende il suo posto, nonostante la scuola fosse già chiusa per la pandemia di coronavirus. "Il senso del dovere e l’onestà che ha dimostrato nella vita l’hanno spinto prima a tornare al lavoro a Milano dopo le vacanze di carnevale, il 2 marzo, e poi a non rientrare a casa dopo il lockdown per proteggerci da eventuali rischi", ha spiegato al figlia.

Era rimasto a Milano anche con il lockdown

Armida Sabbatini, dirigente dell'istituto comprensivo Spiga, di cui le medie Parini fanno parte, ha espresso "con grande dolore" il cordoglio alla famiglia del collaboratore scolastico. Nello era conosciuto e amato dagli alunni, benvoluto da tutto il corpo docente.  "Lo ricordiamo con sincero affetto e anche per la sua dolcezza", ha spiegato la preside.

In Lombardia i decessi s0no 15.840

In Lombardia non si fermano i decessi provocati dal covid-19 sono arrivati a 15.840 secondo l'ultimo bollettino regionale. Anche se la situazione negli ospedali è migliorata rispetto alle settimane di picco dell'emergenza, sono ancora decine le persone che ogni giorno muoiono per le conseguenze dell'infezione.