Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sarà una domenica di forti disagi per i pendolari quella del prossimo 15 dicembre a causa di uno sciopero del personale Trenord annunciato nelle scorse ore: i dipendenti incroceranno le braccia a partire dalle 3 di domenica 15 dicembre e fino alle 2 di lunedì 16 dicembre. A dare la notizia è il sindacato Orsa che ha spiegato i motivi della mobilitazione sindacale: il personale Trenord manifesta per diverse ragioni, tra le quali le condizioni di lavoro, che riguardano fra l'altro i turni, le differenze di stipendio, la programmazione e l'organizzazione. "Dalle 3 del 15 Dicembre alle ore 2 del 16 Dicembre 2019 è previsto uno sciopero, indetto dal sindacato Orsa, che interessa il trasporto ferroviario regionale in Lombardia – si legge sul sito dell'azienda – pertanto il Servizio Regionale, Suburbano, la Lunga Percorrenza di Trenord e il servizio Aeroportuale, potranno subire variazioni e/o cancellazioni", conclude Trenord nella sua nota.

Sciopero Trenord 15 dicembre: nessuna fascia di garanzia

La nota dolente riguarderà le fasce di garanzia che non sono previste visto che lo sciopero è stato indetto in un giorno festivo e non feriale: stando a quanto si legge sul sito di Trenord a essere garantite saranno solo le tratte da e verso l'aeroporto di Malpensa. In questo senso come spesso accade in caso di non effettuazione dei treni ci saranno autobus sostitutivi "no-stop" per i collegamenti aeroportuali "Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto – Stabio". Da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1. Per i treni garantiti della Lunga percorrenza di Trenord, l'azienda ha pubblicato un elenco sul proprio sito.