Un presidio partecipato da migliaia di persone, che si è poi trasformato in un corteo spontaneo e pacifico. Milano è scesa in piazza a fianco del popolo curdo con un presidio, promosso da 80 sigle tra associazioni e partiti, davanti al consolato turco. Presenti circa 5mila persone per chiedere di fermare l'invasione dell'esercito turco nel nord della Siria e l'attacco ai curdi.

Milano, migliaia di persone davanti al consolato turco: "Fermate l'invasione"

"Quello che sta accadendo nel Nord della Siria, un Paese già martoriato da una guerra che si consuma da anni, non può lasciarci indifferenti. Il popolo curdo, che in questi anni è stato essenziale nel combattere l'Isis, oggi non può essere lasciato solo, dopo il volta faccia voluto dal Presidente degli Stati Uniti Trump", ha dichiarato la segretaria del Pd metropolitano, Silvia Roggiani.

"L'Europa accetti che Erdogan è un dittatore"

Il consigliere regionale di +Europa, Michele Usuelli, è intervenuto per sottolineare che quello di Erdogan è un "attacco illegittimo" e ha rivolto la propria solidarietà anche "al popolo turco che da tanti anni è oppresso da un regime che mette in galera magistrati, giornalisti, insegnanti e gente comune per opinioni politiche". La manifestazione è stata chiusa dalla referente per la comunità curda milanese, Hazal Koyncuer. "Dal Nord della Siria", ha spiegato, "non è partito neanche un sasso per dire che c'è un pericolo, l'Europa deve accettare che Erdogan è un dittatore".

La mobilitazione, da titolo "Fermatevi Milano al fianco del popolo curdo", è stata promossa tra gli altri da cui Acli, Aned, Anpi, Arci, Milano Articolo 1, associazione Enzo Tortora Radicali, Milano Associazione Per i Diritti umani, Cgil Milano, Cisl, Milano Circolo dei Giovani Socialisti Anna Kuliscioff, Comitati azione Civile Città Milano Metropolitana, Donne Democratiche Di Milano Metropolitana, Dynamoscopio, èViva Milano, Giovani Democratici, I Sentinelli di Milano, La Fabbrica della Città, Legambiente, Milano in Comune, Onde Rosa, Rifondazione Comunista, Pd Milano, Più Europa, Milano Servizio Civile Internazionale, Sinistra Italiana, Sinistra per Milano, Uil, Unisì, Verdi Milano.