Aggressione a coltellate in viale Stelvio, a Milano. Attorno alla mezzanotte due ragazzi di 24 e 30 anni sono rimasti feriti in circostanze ancora da chiarire. Entrambi sono stati soccorsi dal personale paramedico del 118 per ferite d'arma da taglio: quando i soccorritori sono arrivati erano tutti e due a terra sanguinanti. Uno, il più giovane, è stato colpito da una coltellata all'addome, l'altro presentava invece dei tagli alle mani. L'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto, all'altezza del civico 52, tre ambulanze e un'automedica. Il ferito più grave è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Fatebenefratelli: non è comunque in pericolo di vita. Meno preoccupanti le condizioni dell'altro ragazzo, che è stato portato in codice giallo al Niguarda.

Sulla vicenda indaga la polizia: non si conosce il movente della rissa

Il 118 ha avvertito la polizia, giunta sul luogo dell'accoltellamento nel giro di pochi minuti. Gli agenti stanno cercando adesso di ricostruire la dinamica e il movente di quanto accaduto. I due feriti sono entrambi cittadini di origine algerina. L'ipotesi è che siano rimasti colpiti durante una rissa alla quale avrebbero partecipato anche altre persone, che poi evidentemente hanno fatto perdere le proprie tracce. Per il momento però gli accertamenti della questura procedono e non sono emerse novità. Probabile che anche grazie all'analisi delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona la polizia riuscirà ad avere un quadro più chiaro della situazione.