È morto a Milano all'età di 84 anni il medico e antifascista Gaspare Jean, presidente dell'associazione Alcolisti Anonimi.

Morto a Milano Gaspare Jean, medico e attivista antifascista

Dirigente sanitario dell'ospedale di Bollate e di Niguarda, primario nell'ospedale di Garbagnate, Gaspare Jean ebbe un ruolo importante nel Partito Comunista Italiano, membro della commissione sanitaria. In seguito fu iscritto a Rifondazione Comunista e ai Comunisti Italiani. Collaborava alla rivista "Gramsci oggi". È ricordato, oltre che per l'impegno politico, anche per quello nel campo del sociale. Negli ultimi anni ha svolto il ruolo di presidente dell'Associazione alcolisti anonimi.

Roberto Cenati (Anpi): Era uno strenuo difensore della Costituzione

"Gaspare da sempre era iscritto all'Anpi, alla Sezione 25 Aprile. Lo conoscevo da oltre vent'anni e ne ho sempre apprezzato la sua umanità e le sue doti di convinto antifascista, di strenuo difensore della nostra Carta Costituzionale, alla quale faceva sempre riferimento", ha scritto il presidente provinciale dell'Anpi Milano, Roberto Cenato. "Ci siamo visti per l'ultima volta la mattina di sabato 10 agosto, in piazzale Loreto per la cerimonia a ricordo dei 15 Martiri. Jean lascia in tutti noi un vuoto profondo. Lo ricorderemo sempre con affetto e commozione. Ai figli e ai familiari un affettuoso abbraccio".