I coltelli ritrovati nell’appartamento dell’uomo arrestato
in foto: I coltelli ritrovati nell’appartamento dell’uomo arrestato

Sono quasi 40 i coltelli sequestrati al 31enne arrestato ieri dai carabinieri di Milano dopo la segnalazione da parte della sua ex fidanzata e della madre dell'uomo, entrambe allarmate dal suo atteggiamento. Il sequestro è giunto al termine di una nottata iniziata con un litigio tra il 31enne e la madre, una donna di 72 anni con la quale vive in un appartamento di Milano, in via Inganni, al termine del quale l'uomo è uscito di casa armato di coltello diretto presumibilmente a casa della sua ex ragazza, una 27enne che aveva frequentato per quattro mesi. A lei e al suo nuovo fidanzato sono rivolte le decine dei messaggi che l'uomo invia in preda alla follia, messaggi di minacce.

Minacciava la fidanzata da settembre

Sono le 4 di notte e l'uomo, visibilmente ubriaco, vuole raggiungere la casa della fidanzata a Novate Milanese, cosa che non è riuscito a fare. I carabinieri infatti allarmati sia dalla ragazza che dalla madre intervengono nell'appartamento di via Inganni, qui i militari trovano due barattoli pieni di marijuana e decine tra coltelli, pugnali e taglieri. Un vero e proprio arsenale. Il 31enne invece è stato trovato nella propria auto ferma non lontano da casa, addosso aveva un coltello: è stato arrestato con l'accusa di atti persecutori ed è stato denunciato per minacce aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. La sua ex ragazza ha raccontato di subire minacce da settembre, dal momento in cui aveva troncato la relazione col ragazzo, non aveva mai sporto denuncia, aveva solo fatto presente la cosa ai militari chiedendo un loro aiuto.