(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Una maestra di un asilo di Milano sarebbe stata minacciata e insultata dai genitori di una piccola alunna. L'episodio, riportato dal quotidiano "Il Giorno", è avvenuto nel pomeriggio di giovedì, quando la mamma di una bambina è andata a prendere la figlia dalla scuola d'infanzia, che si trova alla periferia Sud di Milano. La donna ha trovato la figlia in lacrime e la maestra le ha spiegato che stava piangendo perché voleva andare via. La donna a quel punto avrebbe iniziato a inveire, urlando frasi in arabo all'indirizzo dell'educatrice (si tratta di una donna di origine nordafricana). Non contenta, poco dopo la donna sarebbe tornata a scuola in compagnia del marito: è in questa circostanza che i due avrebbero minacciato la maestra, accusandola di aver picchiato la figlia e minacciandola esplicitamente di morte.

L'educatrice, sotto choc per un episodio che non le era mai successo, ha chiamato subito il 112 per raccontare quanto accaduto e l'indomani si è recata in commissariato per sporgere denuncia nei confronti dei genitori della bambina. L'educatrice ha spiegato di averlo fatto più che altro per tenere traccia di quanto accaduto e tutelare tutti i bimbi da lei accuditi, inclusa la figlia della coppia che l'ha minacciata. SAranno necessari ulteriori accertamenti delle forze dell'ordine per capire meglio cosa sia accaduto effettivamente nell'asilo milanese: non si esclude che, a causa delle difficoltà di comunicazione, qualcosa nella vicenda possa essere stato travisato da entrambe le parti. In ogni caso, il giorno successivo all'episodio la mamma che avrebbe minacciato la maestra ha portato regolarmente la figlia a scuola, come se nulla fosse accaduto.