L'ha seguita fino al palazzo dove viveva in via Padova a Milano si è finto un inquilino e poi una volta nell'androne l'ha aggredita portandole via la borsa. Vittima una donna che lo scorso 31 agosto si è rivolta alle forze dell'ordine per denunciare l'aggressione e il successivo furto avvenuti mentre rientrava a casa nello stabile in zona Nord a Milano. Ora a distanza di due settimane, il malvivente è stato arrestato dalla polizia: si tratta di un uomo di 37 anni di nazionalità boliviana con numerosi precedenti tra i quali rapina, lesioni e anche violenza sessuale. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, l'uomo nella notte tra il 30 e il 31 agosto dopo aver trascorso parte della serata in un locale in via Giacosa, all'uscita del locale accortosi di essere rimasto senza soldi ha notato la giovane donna camminare da sola in via Padova.

Aggredisce donna nel palazzo: ha precedenti anche per violenza sessuale

A questo punto ha deciso di seguirla: l'ha pedinata fino all'ingresso del condominio dove la donna abitava per poi intrufolarsi con lei nello stesso fingendosi un inquilino. Una volta nell'androne però il 37enne si è avvicinato alla malcapitata che ha immediatamente realizzato quanto stava accadendo e ha tentato la fuga. Purtroppo però nonostante sia riuscita a salire qualche gradino, l'uomo l'ha raggiunta sfilandole la borsa e dandosi alla fuga. La polizia si è messa immediatamente sulle tracce dell'uomo che è riuscita individuare grazie anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza del palazzo: arrestato nella notte tra il 13 e il 14 settembre è stato portato in Commissariato dove ha prima negato l'accaduto e ha poi confessato tutto, consegnando anche tutti gli effetti personali contenuti nella borsa rubata oltre ai vestiti utilizzati durante l'aggressione. Il 37enne è stato così condotto a di San Vittore.