Dal 30 agosto al 15 settembre va in scena una Festa de l'Unità di Milano inedita, la prima totalmente senza plastica e in una location ma provata prima, nell'area dell'ex discoteca Karma. A presentare la kermesse del Partito democratico è stata la segretaria dem milanese, Silvia Roggiani. Ed una festa dall'atmosfera insolita anche perché si prepara al via nel bel mezzo delle trattative tra i vertici nazionale del Pd e il Movimento 5 Stelle per un possibile nuovo governo. Non a caso, tra i 470 ospiti in programma, non ci saranno esponenti 5 Stelle ("li abbiamo invitati e hanno declinato l'invito, non sappiamo se per motivi organizzativi o politici, a partire dal sottosegretario Stefano Buffagni", ha spiegato Roggiani). Assente anche Matteo Renzi, che ha deciso di partecipare solo alla festa nazionale a Ravenna.

Milano, al via il 30 agosto la Festa de l'Unità: presenti Zingaretti, Sala, Gentiloni, Orlando, Fontana, Bonaccini, Calenda. Assenti Renzi e i 5 Stelle

La festa milanese, con il titolo ‘Qui c'è clima di futuro', sarà aperta venerdì sera dal vice segretario del Pd Andrea Orlando. Sabato 31 agosto è il turno dell'ex premier Paolo Gentiloni. Il sindaco Beppe Sala interverrà la sera del 4 settembre. Il segretario del partito Nicola Zingaretti sarà a Milano il 13 settembre. Tra gli ospiti anche il governatore leghista Attilio Fontana, che si confronterà con il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in un dibattito sull'autonomia il 3 settembre. Tra i big attesi a Milano anche Carlo Calenda, il settembre, Gianni Cuperlo, il 6 settembre, e la vice segretaria Paola De Micheli, il 10 settembre. Il 14 settembre sarà il turno della deputata Laura Boldrini.

Festa de l'Unità di Milano, Roggiani: "Doppia sfida: sostenibilità e nuova vita alla periferia"

"Siamo nell'area che ha ospitato storiche discoteche e ha fatto ballare generazioni di milanesi e non. Un luogo oggi caduto in disuso che noi vogliamo far rivivere", ha spiegato Roggiani presentando l'area di 5 mila metri quadrati, dove si svilupperà la Festa con palco, bar, ristorante, laboratori e spazi per la attività sportive.  "Abbiamo scelto di misurarci con una duplice sfida. La sostenibilità e quella di rianimare un luogo oggi abbandonato in un quartiere, quello del Corvetto, non troppo lontano dalla realtà difficilissima del Boschetto della droga di Rogoredo. Non c'è futuro senza azioni e politiche che rispettino l'ambiente – ha aggiunto la segretaria metropolitana – ecco perché la nostra Festa metterà al bando la plastica monouso e consentirà a chi verrà di toccare con mano la sostenibilità e le pratiche di riuso creativo". I concerti dell'edizione 2019 saranno in collaborazione con Arci Milano: undici serate a ingresso gratuito che vedranno protagonisti tra gli altri Piotta e il rapper Vacca.