Un uomo di 38 anni è stato accerchiato e picchiato da un gruppo di militanti di Casapound, a cui aveva appena gridato "fascisti di m…" mentre attaccavano dei manifesti. È successo la scorsa notte a Milano, in via San Vittore.

Insulta militanti di Casapound: 38enne aggredito e picchiato a Milano

La vittima dell'aggressione ha denunciato tutto alla polizia. L'uomo ha raccontato di aver visto, mentre passava in macchia da via San Vittore attorno a mezzanotte e mezza, quattro uomini con il cranio rasato e vestiti di nero che attaccavano manifesti politici di Casapound con lo slogan "Credimi, è la tua rabbia che cambierà questo Paese". L'uomo, un italiano 38enne, a quel punto ha abbassato il finestrino e si è rivolto loro con l'espressione: "Fascisti di m…". In un attimo si è trovato accerchiato dai quattro militanti dell'organizzazione di estrema destra, che hanno colpito la macchina, una Toyota Chr, con un casco da moto, infrangendo un finestrino.

Sull'accaduto indaga la Digos

Gli aggressori a quel punto hanno colpito il guidatore con una scopa intrisa di colla che stavano usando per attaccare i manifesti. Il 38enne è stato soccorso sul posto dal personale del 118. Le sue condizioni non erano gravi e ha rifiutato il trasporto in ospedale. Sulla vicenda indagano gli agenti della Digos.