La folla all’esterno dello store Uniqlo (Immagine Facebook)
in foto: La folla all’esterno dello store Uniqlo (Immagine Facebook)

In centinaia questa mattina all'esterno dello store Uniqlo, il primo in Italia, in piazza Cordusio a Milano, per assistere alla cerimonia di inaugurazione. Alla presenza tra gli altri del fondatore Tadashi Yanai e del sindaco di Milano Giuseppe Sala, sono state così aperte al pubblico le porte del primo negozio italiano del brand giapponese che ha già conquistato gli Stati Uniti e diversi paesi europei. Prima però il taglio del nastro effettuato proprio dal primo cittadino con indosso un kimono decorato con il logo del brand Uniqlo: "Mi hanno detto che questo è il più bello tra gli store europei – ha commentato Sala – Uniqlo è una presenza in più in questa Milano che sta funzionando. Partendo dal presupposto che ‘business is business', oggi le aziende hanno una responsabilità sociale importante".

Inaugurazione Uniqlo a Milano: sciarpe in omaggio per i primi 200 clienti

Alle 10 finalmente i clienti hanno avuto la possibilità di entrare in negozio e iniziare così gli acquisti: come annunciato nei giorni scorsi diversi i giveaway previsti compresa una sciarpa in cashmere in omaggio, del valore di 49,90 euro, riservata ai primi 200 clienti: per questo già dalle 7 di questa mattina in tantissimi hanno iniziato a mettersi in coda per rientrare tra i primi 200 fortunati. Mentre tutti i clienti riceveranno un ventaglio giapponese tradizionale (sensu) in edizione limitata, ideato da Olimpia Zagnoli, fino a esaurimento scorte. Per tutto il weekend invece tutti i clienti che spenderanno almeno 50 euro riceveranno in regalo una tote bag in edizione limitata disegnata sempre da Olimpia Zagnoli. Proprio sulle bag utilizzate da Uniqlo arriva il plauso del sindaco di Milano che ha sottolineato come l'azienda sia attenta anche alle politiche ambientali: non ci saranno infatti sacchetti di plastica. Il nuovo punto vendita, distribuito su tre piani per una superficie di oltre 1500 metri quadrati, ha permesso l'assunzione di 130 persone.