Hanno voluto ricordare con non poca ironia che la vita "si sa, è una ruota che gira", per questo i Sentinelli di Milano hanno inviato un regalo tramite posta al vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori, balzato sulle prime pagine della cronaca per aver gettato la coperta e gli indumenti (in pratica tutti gli averi) di un clochard che era solito dormire nella città friulana. Così i quasi 130mila appartenenti all'associazione che si definisce laica e antifascista, hanno inviato al vicesindaco una coperta, una praticamente uguale a quella da lui gettata. Il regalo, condiviso con un post proprio su Facebook, è stato accompagnato da un messaggio: "Speriamo gradisca il pensiero. La ruota gira e una coperta in più nella vita potrebbe fare sempre comodo", scrivono i Sentinelli che insieme con la busta hanno spedito a Polidori anche una lettera nella quale, ironizzano anche sulla multa che i vigili urbani hanno fatto al vicesindaco poiché quegli indumenti sequestrati al senzatetto li ha gettati nel cassonetto sbagliato. "Nel caso in cui necessitasse di un aiuto economico per ottemperare a questa sanzione, non esiti a comunicarcelo: dalla nostra pagina potremmo organizzare un crowfunding in suo favore", concludono i Sentinelli prima di salutare Polidori "con profonda e sentita disistima".