Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sono quattro i mezzi coinvolti nell'incidente avvenuto questa mattina sull'A4 Milano-Venezia che ha causato la morte di un uomo. Si tratta di un furgone e tre auto che intorno alle 12.40 nel tratto tra Trezzo sull'Adda e Cavenago, in direzione Milano, si sono schiantati tra loro, in una dinamica ancora da chiarire. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorritori del 118 con due ambulanze, un elicottero e un'automedica, insieme con gli agenti della Polstrada e i vigili del fuoco: il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare la morte del 35enne, alla guida di una delle vetture coinvolte, avvenuta probabilmente sul colpo. In gravi condizioni un ragazzo di 27 anni trasportato in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano per danni alla schiena. Non hanno riportato ferite invece le altre due persone coinvolte nello scontro: un ragazzo di 21 anni e un uomo di 35, entrambi infatti sono stati assistiti sul posto dal personale sanitario e non sono stati portati in ospedale.

Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente ora al vaglio della polizia stradale che sta ancora ultimando i rilievi sul posto: secondo quando ipotizzato in un primo momento lo scontro iniziale è avvenuto tra una Mercedes e un furgone che si è ribaltato: successivamente sono sopraggiunti gli altri due veicoli coinvolti che si sono scontrati probabilmente per evitare proprio l'incidente avvenuto poco prima del loro arrivo. L'incidente ha provocato traffico intenso con code lunghe 5 chilometri a causa della chiusura del tratto tra Bergamo e Cavenago verso Milano: chiuse anche le entrate di Trezzo, Capriate e Dalmine. Dopo l'uscita obbligatoria di Bergamo, a ridosso della quale si è formato 1 km di coda, chi è diretto verso Milano dovrà seguire per Treviglio e successivamente la Bre.Be.Mi.