Giallo nel quartiere di Baggio a Milano. Due cadaveri sono stati trovati questa mattina in via Valle Anzasca, il primo impiccato al balcone di un appartamento al primo piano, appeso con delle lenzuola. Il secondo all'interno dell'appartamento, riverso in una pozza di sangue. Nel corso del pomeriggio di oggi gli investigatori sono riusciti a risalire alla loro identità: il primo si chiamava Uddin Zamir, 38 anni mentre il secondo Abdul Hai, di 41 anni.

Orrore in via Valle Anzasca: trovato cadavere impiccato al balcone, in casa un secondo corpo

A fare scattare l'allarme poco dopo le 10 di domenica 18 agosto è stato un vicino di casa, residente in via Bagarotti, che dalla finestra ha visto il corpo penzolare dal balcone. Gli agenti delle volanti della Questura di Milano arrivati sul posto hanno trovato dentro casa un secondo cadavere in una pozza di sangue e con evidenti ferite di arma da taglio. Un grosso coltello è stato ritrovato dentro una fioriera. L'abitazione all'arrivo degli agenti era completamente a soqquadro.

Sul posto la polizia scientifica: l'ipotesi di un omicidio-suicidio

Sul posto sono in corso i rilevi della polizia scientifica. Al momento gli investigatori non escludono nessuna pista, tuttavia quella più accreditata pare essere l'ipotesi di un omicidio seguito da un suicidio. Uno dei due avrebbe accoltellato a morte l'altro e poi si sarebbe impiccato al balcone di casa.