Più verde, aree pedonali più estese e velocità massima di 30 chilometri orari per le auto. Sono le novità più importanti del "nuovo" piazzale Archinto, spiazzo che si trova al quartiere Isola, a Milano e che attualmente è un importante luogo di ritrovo per la movida. I lavori di riqualificazione dell'area, che costeranno poco meno di un milione di euro, sono appena partiti: all'inizio riguarderanno i sottoservizi, con la sostituzione della linea dell'acquedotto da parte di Mm e la sostituzione della rete del gas da parte della società Unareti. Una volta ultimati questi lavori partirà il restyling della piazza, destinata a cambiare look. Per terrà si realizzerà una nuova pavimentazione in pietra di Luserna, a raso, estesa per 1.620 metri quadrati. Le aree carrabili rimarranno in asfalto, con accesso riservato ai soli residenti e col limite di velocità fissato a 30 chilometri orari. Saranno realizzate aiuole per 877 metri quadri complessivi, mentre tutti gli alberi già piantati resteranno al loro posto. Per i bambini sarà infine realizzata un'area gioco di circa 180 metri quadrati con pavimentazione anti trauma.

I lavori dovrebbero finire ad agosto 2020

L'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran ha spiegato che "l’intervento ha l’obiettivo di estendere le aree pedonali pavimentate e il verde per migliorare la vivibilità della piazza, moderare la velocità del traffico, trasformare la piazza da area dedicata alla movida a luogo a misura di bambino". Piazzale Archinto segue quanto già fatto (o verrà fatto) dall'amministrazione targata Beppe Sala in altre piazze della città: da Sant'Agostino a Rimembranze di Lambrate, da piazza San Luigi a piazzale Lavater, fino all’Ortica. I residenti dovranno sopportare qualche disagio fino ad agosto 2020, data prevista per la fine dei lavori: per il momento, per consentire i lavori, è stato istituito un senso unico in piazzale Archinto e nella vicina via Carmagnola, con accesso da via Pollaiuolo, della Pergola e dal Verme verso via Pastrengo.