Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Attimi di paura ieri notte a Milano, in uno stabile in via Vela, zona Città studi. Una donna, dopo una lite con i vicini di casa, si è barricata in casa e ha minacciato di far esplodere l'intero palazzo aprendo il gas dei fornelli della cucina. L'episodio si è verificato attorno alle 23: sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo Radiomobile e i vigili del fuoco che hanno fatto evacuare per precauzione l'intero stabile, cercando poi di calmare la protagonista della vicenda. La donna, una 55enne, non ha però ceduto alle richieste dei militari dell'Arma ed è rimasta chiusa in casa: per entrare nell'appartamento i carabinieri hanno dovuto utilizzare una finestra, raggiunta grazie a un'autoscala dei pompieri.

La donna è stata ricoverata nel reparto di Psichiatria dell'ospedale Niguarda

Una volta in casa, i carabinieri si sono trovati di fronte la donna in evidente e forte stato di agitazione e l'hanno immobilizzata. In seguito hanno affidato la donna alle cure dei soccorritori, non prima di denunciarla a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme: non aveva evidentemente intenzione di portare effettivamente a compimento la sua minaccia. La protagonista della nottata movimentata è stata portata all'ospedale di Niguarda, dove è stata ricoverata nel reparto di Psichiatria: viene tenuta in osservazione dai medici. Non sono chiari i motivi della lite con i vicini che ha innescato la violenta e scomposta reazione da parte della donna: fortunatamente comunque nessuno è rimasto ferito nell'episodio.