video suggerito
video suggerito
Covid 19

Milano, dal Comune 2,5 milioni di euro per nidi e asili privati

Il Comune di Milano approva una delibera per distribuire 2,5 milioni di euro a scuole private (Prima Infanzia, Micronidi, Nidi d’Infanzia e Nidi Famiglia) colpite dalla crisi economica a causa della pandemia di coronavirus. Nei prossimi giorni il bando per l’assegnazione: risorse che arriveranno dal Fondo di Mutuo Soccorso.
A cura di Giuseppe Cozzolino
174 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Due milioni e mezzo di euro destinati a scuole private da parte del Comune di Milano. L'erogazione dei fondi è stata approvata dalla giunta meneghina per sostenere il sistema educativo integrato, uno dei settori colpito economicamente dal coronavirus: risorse che arriveranno dal Fondo di Mutuo Soccorso e che saranno destinati ai gestori dei centri privati di Prima Infanzia, Micronidi, Nidi d’Infanzia e Nidi Famiglia.

Fondi che verranno distribuiti dopo un bando pubblico che sarà comunicato nei prossimo giorni, e che aiuteranno a sostenere le spese di mantenimento delle sedi e coprire danni economici riportati durante la pandemia: durante la sospensione delle attività scolastiche, infatti, molti istituti hanno concesso alle famiglie riduzioni ed esoneri dalle rette per i bambini che avrebbero dovuto frequentare le relative classi e che, loro malgrado, sono stati invece confinati in casa per la pandemia di coronavirus. In base alla disponibilità finanziaria, verrà concesso un contributo massimo di 300 euro per ogni alunno a tutti i gestori delle attività dedicate ai bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, mentre per le scuole dell'Infanzia paritarie il contributo massimo sarà di 50 euro per ogni bambino iscritto prima della quarantena. "Di fronte a questa situazione, abbiamo scelto di non rimanere inerti e siamo i primi a intervenire allocando risorse perché le realtà di questa rete, patrimonio inestimabile della città, possano continuare a operare garantendo un’offerta complementare rispetto a quella pubblica", ha spiegato l'assessore all'Educazione della giunta milanese Laura Galimberti.

174 CONDIVISIONI
32818 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views