A Milano da giovedì 2 luglio riapre il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia che torna accessibile al pubblico per la prima volta dopo l'emergenza coronavirus. Previsti nuovi orari: in una prima fase sperimentale il Museo sarà aperto il giovedì dalle 15 alle 21 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 19. Per la visita sarà necessario prenotare online e potranno accedere 30 persone ogni 30 minuti.

Riapre il Museo della Scienza e Tecnologia: le regole e i percorsi per il distanziamento

La riapertura del museo che ospita alcuni gioielli della storia della tecnologia, dalle locomotive a vapore al sottomarino Enrico Toti, dalla nave scuola Ebe al lanciatore Vega, solo per citare alcuni "pezzi pregiati", è sottoposta al rispetto delle misure di sicurezze e distanziamento anti coronavirus. Fino al 6 settembre ci saranno percorsi caratterizzati da speciale segnaletica di orientamento e dispositivi per garantire il distanziamento e la sicurezza durante la visita nelle Nuove Gallerie Leonardo, nelle sezioni Spazio e AstronomiaFerroviario e Aeronavale e nell’esposizione temporanea di immagini satellitari della Terra, Fragility and Beauty – Taking the pulse of our planet from space, promossa dall’Agenzia Spaziale Europea in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana. Nei tre giorni di apertura settimanale saranno proposte visite guidate gratuite per adulti, ragazzi e famiglie con bambini tra i 4 e gli 8 anni.

Distanziamento sociale monitorato da telecamere e intelligenza artificiale

Il Museo sarà anche la prima istituzione culturale a sperimentare un'applicazione di monitoraggio per il distanziamento Covid-19 su V-App grazie a telecamere Cisco Meraki. Il distanziamento sociale sarà controllato con tecnologie di location analytics, un'intelligenza artificiale e telecamere  intelligenti che consentono di rilevare in tempo reale la posizione e i movimenti delle persone negli ambienti, conteggiare gli utenti e rapportarli a una precisa informazione volumetrica, nel rispetto della privacy degli utenti e senza raccogliere dati su di loro.