“Poco fa, verso mezzogiorno, è crollato un pezzo di albero in via Filzi, ero presente a pochi metri di distanza. Una passante si è spostata appena in tempo ed è scappata sotto choc, dato che il tronco è così grosso che avrebbe anche potuto ucciderla". Un grosso ramo che si stacca improvvisamente da un albero e rischia di schiacciare una donna. È successo ieri, giovedì 6 giugno, a Milano. L'episodio, che questa volta non è dovuto a pioggia, vento o maltempo, è stato raccontato da Franco Lucente, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia, che ha assistito alla scena. La via dove è avvenuto il crollo si trova a pochi passi dal Pirellone, sede del Consiglio regionale.

Il ramo è caduto sul cancello di una scuola

"La pianta si trova a pochi passi da una scuola (il ramo è caduto in parte proprio sul cancello dell’istituto) e non vogliamo neanche pensare a cosa sarebbe potuto succedere se il ramo fosse caduto tra qualche ora, all’uscita dei bambini", ha sottolineato il consigliere regionale. "Contando che da giorni splende il sole a Milano e non passa un alito di vento, mi viene il dubbio che l’albero fosse malato da tempo o indebolito pesantemente da temporali precedenti – ha aggiunto Lucente – Mi chiedo però cosa faccia il Comune di Milano in questi casi. Si affida alla fortuna? O fa controlli allo stato di salute delle piante? E dopo avvenimenti climatici violenti monitora il loro stato? Un tronco di quelle dimensioni che crolla può uccidere un passante, il Comune deve procedere con controlli serrati, perché quanto successo è molto grave”.