Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Era già morto quando il personale medico è giunto in via Molino Dorino a Milano: lo hanno trovato alle 7.40 di questa mattina su una carrozzina coperto da un piumone, probabilmente ucciso dal freddo intenso della notte. La vittima è un senzatetto che era solito stando a quanto si apprende rifugiarsi proprio in un piccolo spazio adiacente la fermata della metropolitana. Uno spazio che però questa volta non è stato sufficiente a proteggerlo dalle intemperie di dicembre.

Il cadavere trovato da un passante

Il cadavere è stato avvistato questa mattina da un passante che ha fatto scattare l'allarme facendo intervenire 112 e 118, ma è probabile che la morte fosse sopraggiunta diverse ore prima: il medici intervenuti sul posto con un'ambulanza e un'auto medica lo hanno infatti trovato in rigor mortis e non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. In via Molino Dorino sono giunti anche gli agenti della Questura di Milano per gli accertamenti del caso: secondo una prima ipotesi è probabile che l'uomo di cui non sono state diffuse le generalità sia morto a causa delle basse temperature della notte ma al momento non è escluso alcun tipo di malore che possa averlo colpito causandone il decesso.

Sala ai cittadini: convincete i clochard a recarsi nei nostri centri

La notizia è stata commentata immediatamente dal sindaco di Milano Beppe Sala che ha lanciato un appello ai milanesi affinché intercedano per le persone in difficoltà in questi giorni di freddo: "Faccio un appello ai cittadini: noi abbiamo ancora tanti posti letto liberi nei nostri centri – le parole del primo cittadino – chiedo quindi ai milanesi di invitare queste persone a recarsi nei nostri centri perché abbiamo ancora posto. Noi non possiamo obbligarli, ma a volte li convince più un cittadino qualunque che un vigile in divisa". Sala è intervenuto questa mattino in radio a Rtl.