immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Sarebbe caduto da un attrezzo ginnico e sarebbe finito violentemente con la schiena a terra, riportando dei gravi traumi. È successo nel pomeriggio di oggi, 20 ottobre, in una palestra di via Valvassori Peroni, a Milano. La vittima è un uomo di 30 anni, milanese, che dopo una prima visita sul posto è stato accompagnato in ospedale per valutare l'entità delle lesioni riportate.L'incidente è avvenuto alle 14 circa, la vittima non ha mai perso conoscenza.

L'esatta dinamica non è stata ricostruita ma, stando a quanto riferito dal trentenne e dalle altre persone che si trovavano in palestra in quel momento, si sarebbe trattato di un incidente mentre stava usando un attrezzo: l'uomo sarebbe stato su un tappetino elastico e sarebbe caduto mentre stava saltando; probabilmente per un movimento maldestro sarebbe finito al di fuori dell'area del tappeto, cadendo rovinosamente sulla schiena e sbattendo col pavimento; dopo l'impatto è rimasto a terra, impossibilitato a rialzarsi per il dolore. Gli altri presenti hanno subito lanciato l'allarme e, temendo si fosse fratturato delle ossa o procurato delle lesioni alla spina dorsale, hanno chiesto l'intervento del 118. Poco dopo sono arrivate un'ambulanza e un'automedica del 118.

Il trentenne è stato inizialmente visitato sul posto, ma i medici hanno ritenuto opportuno trasportarlo in ospedale per effettuare accertamenti approfonditi; così l'uomo è stato caricato in ambulanza ed accompagnato al Pronto Soccorso in codice rosso e sottoposto agli accertamenti del caso, compresi gli esami radiologi, per verificare eventuali fratture o lesioni interne.