122 CONDIVISIONI
9 Luglio 2020
10:56

Milano, perseguita ex fidanzata e accoltella il suo nuovo compagno: arrestati 23enne e due complici

Tre giovani sono finiti in manette a Milano con l’accusa di tentato omicidio, porto ingiustificato di armi e maltrattamenti. Per la polizia sono loro i responsabili dell’agguato con botte e coltellate ai danni di un 29enne in via Quinto Romano la sera del 15 giugno. Un delitto passionale, secondo gli investigatori: uno degli aggressori è l’ex fidanzato della compagna della vittima.
A cura di Simone Gorla
122 CONDIVISIONI

Un tentato omicidio a coltellate con un movente passionale. Questa mattina, a Milano, la polizia ha arrestato tre persone, P.F. di 19 anni, D.A. di 23 anni, entrambi italiani, e H.E., 23enne rumeno, ritenuti responsabili a vario titolo di tentato omicidio, porto ingiustificato di armi ed oggetti atti all'offesa e maltrattamenti in famiglia.

Aggressione a coltellate in via Quinto Romano, le indagini della polizia

La misura cautelare è scattata al termine delle indagini sull'aggressione avvenuta la sera del 15 giugno scorso in via Quinto Romano, alla periferia ovest del capoluogo lombardo. La vittima era un 29enne italiano con precedenti, ferito gravemente. Colpito al fianco con un'arma bianca, aveva subito una lesione al diaframma ed alla milza. Sul posto erano arrivare le volanti della polizia e il 118, che aveva trasportato il ferito in ospedale, salvandogli la vita.

La pista del delitto passionale

Gli agenti del commissariato Lorenteggio hanno quindi avviato le indagini per ricostruire la dinamica dell'agguato. Un lavoro reso difficile, spiega la Questura, dalla mancanza di collaborazione sia da parte della vittima che dei suoi familiari.

L'attenzione degli investigatori si è focalizzata su tre giovani, tutti noti alle forze dell'ordine per precedenti connessi allo spaccio di stupefacenti e ad altri reati. In questo caso, però, il movente del tentato omicidio è parso subito di natura passionale. Uno dei tre aggressori, il 23enne romeno, era l'ex dell'attuale compagna del 29enne ferito: negli ultimi mesi aveva iniziato a perseguitare la donna e il nuovo fidanzato. 

Nel pomeriggio del 15 giugno, al termine l'ennesima scena di gelosia, ha organizzato una spedizione punitiva. Un complice ha contattato con una scusa la vittima e fissato un incontro nei pressi della sua abitazione in via Quinto Romano.

Decisive le immagini delle telecamere si un autobus

All'appuntamento si sono presentati il 23enne e il complice di 19 anni. Il primo ha colpito con un pugno in volto la vittima, il secondo gli ha sferrato un fendente al fianco, lasciandolo sanguinante a terra. Il terzo uomo è rimasto in disparte, a bordo di un autobus di linea. Proprio grazie alle immagini delle telecamere a bordo del mezzo pubblico gli agenti sono riusciti a ottenere la conferma della loro ricostruzione e far scattare gli arresti.Il 19enne è stato fermato dalla polizia a Foggia.

122 CONDIVISIONI
Sparano un 23enne all'addome: arrestati due uomini
Sparano un 23enne all'addome: arrestati due uomini
Opera: litiga con l'ex fidanzato, tira fuori un coltello dalla borsa e lo accoltella a una scapola
Opera: litiga con l'ex fidanzato, tira fuori un coltello dalla borsa e lo accoltella a una scapola
Accoltella la ex compagna nello studio dell'avvocato e la trascina per le scale: arrestato
Accoltella la ex compagna nello studio dell'avvocato e la trascina per le scale: arrestato
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni