I loro clienti erano professionisti e rampolli delle famiglie agiate della ‘Milano bene', che rifornivano di ogni genere di droga, tra cui anche la costosa e rara 2CB, nota nell'ambiente dello spaccio con il nome di ‘cocaina rosa' e dal valore di duemila euro al grammo. Due spacciatori, un italiano di 36 anni e un brasiliano di 33, sono finiti in manette in un'operazione dei poliziotti del commissariato Centro.

Arrestati due pusher della ‘Milano bene': vendevano cocaina, mdma e ketamina

I due pusher, entrambi con numerosi precedenti specifici, quando gli agenti sono entrati nel loro appartamento di via Pacini non hanno avuto il tempo di nascondere il campionario di stupefacenti in loro possesso. La polizia ha sequestrato una grande quantità di differenti droghe: 35 grammi di ketamina, 8 di cocaina, 18 di 2CB, 227 di marijuana, 40 di hashish, 314 pasticche di mdma, oltre a 3 mila euro in contanti e a una pistola scacciacani con 47 cartucce.

Gli spacciatori facevano affari nel periodo della settimana della moda

Le indagini hanno ricostruito anche il profilo dei clienti riforniti dalla coppia di spacciatori: giovani e affermati professionisti dell'alta società di Milano, che si rivolgevano a loro soprattutto durante il periodo della settimana della moda. L'attività di spaccio avveniva soprattutto in casa, con i clienti che si recavano di persona nell'appartamento di via Pacini, anche se a volte la consegna veniva effettuata anche a domicilio dei consumatori o presso locali del centro città. Il valore della droga sequestrata ammonta a circa 45 mila euro e gli agenti hanno scoperto che il 33enne brasiliano deve ancora da scontare 11 mesi di reclusione sempre per il reato di spaccio.