Circa 74 mila e cinquecento studenti lombardi hanno affrontato l'esame di Maturità 2019 che è iniziato oggi, mercoledì 19 giugno, in tutta Italia e quest'anno presenta molte novità in tutte le prove.

I numeri della Maturità 2019 in Lombardia

Per la Lombardia quelli del 2019 sono numeri da record: sono in aumento sia i candidati interni, circa 72mila, sia quelli esterni, i cosiddetti "privatisti", che saranno circa 2500. Questi ultimi, gli studenti che si sono preparati in autonomia, a casa o con lezioni private, sono cresciuti del 12 per cento rispetto a un anno fa. Poco più di seicento studenti avranno accesso a prove speciali.

Maturità 2019, Milano in testa per numero di candidati

Per quanto riguarda le province, a farla da padrona è quella di Milano. Quest'anno tra capoluogo e hinterland i candidati alla Maturità sono circa 28.600, a cui si aggiungono 1.100 privatisti. Sono 710 le commissioni al lavoro, per un totale di 2.275 commissari. Per quanto riguarda il resto della regione, sono circa 9.300 i candidati in provincia di Brescia, circa 8.900 nella Bergamasca, 7.700 in provincia di Varese. Numeri più bassi nelle altre province. Quest'anno sono sei in tutto gli studenti che hanno ottenuto l'abbreviazione per merito, cioè la possibilità di completare gli studi con un anno di anticipo. Quattro di loro in provincia di Milano, uno a Cremona e uno a Varese.

Date maturità 2019: il calendario delle prove

In tutta Italia l'esame di Stato, che presenta molte novità rispetto agli anni passati, inizia mercoledì 19 giugno con la prima prova, quella d'italiano. Il giorno successivo, giovedì 20 giugno, è la volta della seconda prova, che cambia a seconda dell'indirizzo. Infine si passa ai colloqui orali. Per la prima volta quest'anno non ci sarà la terza prova, il quiz che coinvolgeva diverse materie.