Tragedia familiare a Margno, nel Lecchese. Due bambini, un maschio e una femmina di 12 anni, sono stati trovati morti in casa, probabilmente strangolati dal padre, che in seguito si è suicidato.

Strangola i figli e si toglie la vita: tragedia nel Lecchese

Il duplice omicidio è avvenuto in un condominio nella cittadina di 400 abitanti della Valsassina, in uno stabile nei pressi della funivia che porta al Pian delle Betulle. L'allarme è scattato nella mattinata di oggi, sabato 27 giugno, intorno alle 9. A trovare i figli senza vita sarebbe stata la madre. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Lecco e della stazione locale.

Il cadavere dell'uomo, Mario Bressi di 45 anni, è stato trovato poco lontano dal luogo dove si è consumata la tragedia. Secondo la ricostruzione dei militari, si sarebbe allontanato a bordo della sua auto, quindi si sarebbe lanciato da un ponte a Cremeno.

L'sms alla moglie da cui non voleva separarsi: "Non li rivedrai più"

Stando a quanto emerso, a scatenare la tragedia potrebbe essere stato la reazione malata dell'uomo alla difficile separazione con la moglie, che non accettava. Stando ai primi dettagli emersi poco dopo, la madre dei due ragazzini avrebbe ricevuto nella notte un messaggio dall'ex compagno. L'uomo la avvertiva che non avrebbe più rivisto i figli. Spaventata la donna, residente a Gessate, è corsa nella casa di vacanza in montagna della famiglia, dove ha fatto la tragica scoperta. Inutile l'intervento dei soccorritori, con ambulanza ed elicottero: i bambini erano già deceduti.  Sul luogo del duplice omicidio, con il medico legale, è presente anche il sostituto procuratore Andrea Figoni, della procura di Lecco.