Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 45 anni, di origini ucraine, è stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni dopo una caduta dal terzo piano di un edificio. Si sarebbe trattato di una sorta di prova d'amore alla fidanzata: si sarebbe appeso alla ringhiera ma avrebbe perso la presa e sarebbe precipitato. La vicenda è accaduta nella serata di ieri, 25 dicembre, a Mantova, sono in corso le indagini per appurare con chiarezza la dinamica.

I poliziotti sono arrivati davanti all'edificio dirottati dalla Centrale Operativa della Questura, in seguito a una segnalazione di un uomo ferito. Il 45enne era stato già caricato su un'ambulanza del 118, in procinto di partire a sirene spiegate verso il Pronto Soccorso, impossibile riuscire ad avere da lui qualche elemento per capire cosa fosse successo. Nel corso dei sopralluoghi, però, gli agenti hanno scoperto una macchia di sangue sull'asfalto. Hanno intuito così che l'uomo potesse essersi ferito, e in modo grave, cadendo da una delle finestre del palazzo. Hanno ispezionato le abitazioni e hanno trovato l'appartamento da dove presumibilmente era caduto; dentro c'erano altre cinque persone, tutte di nazionalità ucraina, e tutte sotto l'effetto di alcolici.

Con non poche difficoltà gli agenti sono riusciti a farsi raccontare quello che era successo: l'uomo, ha raccontato la fidanzata, si era appartato con lei sul terrazzino, nelle intenzioni avrebbe voluto darle una prova d'amore e, complice anche l'eccesso di alcol, non doveva essersi sembrata un'idea troppo pericolosa. Si era appeso alla ringhiera del balcone ma non era riuscito a mantenere la presa, cadendo per tre piani. La ricostruzione resta al vaglio degli investigatori; l'uomo è stato ricoverato in ospedale per fratture multiple.