(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Ennesimo incidente mortale sulle strade lombarde. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 dicembre, una donna di 80 anni, Maria Pia Trivini, è morta schiacciata dalle ruote di un mezzo pesante. L'incidente è avvenuto attorno alle 16 a Guidizzolo, paese della provincia mantovana. L'episodio si è verificato lungo la strada Goitese, già teatro in passato di altri gravi episodi simili, all'altezza di un attraversamento pedonale posto all'incrocio con via Roma. Stando a quanto ricostruito, l'autista del camion, un'autocisterna, si era fermato per far passare due pedoni: poi probabilmente non ha più prestato attenzione alle strisce ed è ripartito per impegnare l'incrocio. A quel punto però la vittima, che era in bici ma era scesa in corrispondenza delle strisce, si è accodata agli altri pedoni per attraversare. Il camionista non l'ha vista e l'ha travolta.

La donna è morta sul colpo: polemiche sulla pericolosità della strada

Alcuni dei presenti hanno iniziato a urlare: il conducente del camion si è fermato, ma per l'80enne ormai non c'era più niente da fare. Troppo gravi i traumi riportati dall'anziana, che prima di andare in pensione lavorava come cuoca per il comune mantovano ed era molto conosciuta in paese: lascia il marito e due figlie. Dopo l'incidente il traffico è rimasto a lungo bloccato per consentire i rilievi delle forze dell'ordine e la successiva rimozione della salma, disposta dal magistrato di turno. Il grave episodio ha anche riacceso le polemiche sulla pericolosità della strada e sulla necessità di realizzare una tangenziale dove possa essere smistato il traffico pesante, che al momento attraversa il paese.