Un animatore di un centro estivo di Castel Goffredo, in provincia di Mantova, è risultato positivo al coronavirus. Immediatamente è scattato il protocollo di sicurezza e tutti i bambini e i ragazzi che erano entrati in contatto con lui sono stati messi in isolamento.

Animatore del Grest positivo al coronavirus: bambini in isolamento

Il provvedimento è stato preso per precauzione in attesa di sottoporli a tampone, ma al momento starebbero tutti bene. Anche l'animatore positivo al covid-19 sta bene e non ha nessun sintomo. Non si era nemmeno accorto di aver contratto il virus. Lo ha scoperto perché, dovendo affrontare un intervento chirurgico, è stato sottoposto al tampone in ospedale.

I ragazzi stanno tutti bene, attivati i protocolli di sicurezza

L’Ats ha reso noto di aver attivato subito le procedure di controllo. Le attività del Grest erano state organizzate a piccoli gruppi, come previsto dalle norme, proprio per scongiurare un'eventuale diffusione del virus. Per questo gran parte dei ragazzi hanno potuto proseguire normalmente le attività.

La diffusione del contagio in Lombardia

Stando al bollettino di ieri, lunedì 6 luglio, in Lombardia sono stati riscontrati 111 i nuovi positivi (di cui 76 a seguito di test sierologico e 23 debolmente positivi). I decessi registrati sono stati 3. Stabile il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva e quello dei pazienti ricoverati in ospedale. Nella regione italiana più colpita dalla pandemia, al momento la provincia più a rischio è proprio quella di Mantova, dove numerosi focolai sono stati individuati in macelli e salumifici. Una settantina di operai sono risultati positivi al tampone, quasi tutti sono asintomatici e solo due sono ricoverati in ospedale.