Intossicazione di massa a Barzio, comune della Valsassina in provincia di Lecco. Il pranzo della domenica ha rischiato di finire in tragedia per dodici persone che avevano deciso di mangiare alcuni funghi da loro raccolti, risultati poi essere velenosi. Per fortuna nessuna delle dodici persone che sono finite in ospedale ha riportato gravi conseguenze, a parte disturbi di natura gastrointestinale. L'episodio è accaduto ieri nella parte alte della nota località montana, poco distante dagli impianti sciistici dei Piani di Bobbio. I dodici commensali hanno iniziato ad accusare malori subito dopo aver mangiato i funghi: sul posto sono intervenute tre ambulanze e un'automedica che hanno trasportato le persone intossicate in diversi ospedali della zona.

È iniziata la stagione dei funghi

Nelle strutture sanitarie i dodici sfortunati sono stati visitati dai medici che hanno riscontrato sintomi da intossicazione alimentare. Nessuno dei dodici per fortuna ha riportato gravi conseguenze e il loro quadro clinico è ritenuto sotto controllo da parte dei dottori, che hanno somministrato ai dodici i trattamenti del caso per la cura dei sintomi. La vicenda a lieto fine dovrebbe costituire un campanello d'allarme per i tanti appassionati di funghi: la fine dell'estate dà il via alla stagione della raccolta di quelli che in alcuni casi sono prelibatezze gastronomiche, ma in altri possono essere pericolosi per la salute dell'uomo. In caso di dubbi sulla commestibilità dei funghi raccolti il consiglio è di rivolgersi agli ispettorati micologici istituiti presso alcune Agenzie per la tutela della salute (qui l'elenco e gli orari delle sedi aperte).