A distanza di una settimana dal violento temporale che ha provocato un'alluvione giovedì 1° agosto, l'Alta Valsassina è stata colpita questo pomeriggio da un violento nubifragio. Le forti e abbondanti piogge iniziate a cadere nel primo pomeriggio hanno portato agli smottamenti del terreno che sono scesi a valle attraverso una colata di fango: la valanga si è abbattuta in particolar modo sul comune di Casargo in provincia di Lecco dove intorno alle 19 le strade sono state praticamente travolte da fango e detriti. Un fiume che ha spazzato via le auto parcheggiate lungo le strade sfondando ringhiere e muretti protettivi. Le immagini impressionanti sono state riprese da numerosi residenti che chiusi nelle proprie abitazioni hanno atteso che il peggio passasse e che la valanga si fermasse.

Colata di fango e detriti su Casargo: isolata l'Alta Valsassina

Sul posto sono accorsi immediatamente numerosi mezzi e uomini per prestare soccorso agli eventuali feriti e iniziare le operazioni di pulizia delle strade: vigili del fuoco, soccorso alpino e personale sanitario del 118, giunti con diverse ambulanze e un elisoccorso. Al momento non risultano persone disperse mentre ci sarebbero dei feriti. La strada provinciale 67 dell'Alta Valsassina che si dirige vero Premana è stata chiusa al traffico da Margno: al momento la zona risulta quindi isolata. Sono in corso ora "verifiche e attività conseguenti" da parte dei tecnici per valutare i danni e la sicurezza delle strade.