Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Caos all'aeroporto di Malpensa, a Varese, dove domenica sera poco dopo le 19 i radar hanno rilevato in volo tra i cieli un oggetto non identificato: immediata l'attivazione delle misure di sicurezza che hanno comportato la chiusura di tutte le piste e il dirottamento dei voli sui vicini aeroporti di Linate e Bergamo. Stando a una prima ricostruzione di quanto accaduto la torre di controllo dello scalo varesino ha rilevato una strana luce, ovvero il segnale di un oggetto aereo, la cui fonte non era identificabile: nonostante le chiamate infatti non ci sarebbe stata alcuna risposta da parte dell'oggetto in volo, prima ipotizzato come un drone, poi all'avvicinarsi come un elicottero.

L'oggetto, forse un elicottero, si sarebbe avvicinato troppo senza un piano di volo

Il pilota a bordo del mezzo si presume si sia dunque avvicinato troppo, circa 6 chilometri a sud dell'aeroporto, senza un piano di volo precedentemente comunicato, facendo così scattare l'allarme, come previsto in questi casi. Dopo circa 50 minuti la luce è comunque sparita dai radar facendo rientrare l'emergenza e riportando la situazione alla normalità. Caos e ritardi per alcuni voli che hanno dovuto cambiare i programmi di atterraggio già previsti. Sulla vicenda stanno indagando ora gli agenti della Questura che cercheranno di far luce su quanto accaduto.