Un vero e proprio pomeriggio di terrore per una ragazza di 23 anni che domenica è stata vittima di un vero e proprio sequestro terminato con un rapina. La giovane stava tornando a casa dopo aver preso parte alla festa di San Biagio, a Magenta, nel Milanese, città del quale è Santo Patrono. Giunta in prossimità della sua abitazione, la giovane è scesa dalla propria vettura, una Opel Agila, diretta verso casa: lì ha trovato ad attenderla un malvivente che minacciandola con un coltello, si è avvicinato a lei e l'ha costretta a risalire in auto. Insieme hanno percorso la lunga strada fino al cimitero.

La giovane vittima è stata avvicinata sotto casa da uno sconosciuto

Una volta arrivati a destinazione, il malvivente ha costretto la vittima a fermare l'auto e parcheggiare. Poi si è fatto consegnare la borsa e le chiavi dell'auto e l'ha fatta scendere. Dopodiché è ripartito a forte velocità. La giovane vittima è riuscita fortunatamente a tenere per sé il cellulare e ad avvertire così i carabinieri che sono giunti immediatamente sul posto. La vittima che non ha riportato ferite, ha poi sporto denuncia: nella borsa avrebbe avuto solo 40 euro in contanti.