Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Drammatica scoperta nel pomeriggio di domenica sulle sponde del lago di Garda dove un ragazzo è stato ritrovato in fin di vita. Il giovane, un 18enne la cui identità non è stata ancora rivelata, si trova ora ricoverato in gravi condizioni al Civile di Brescia. Tutto è iniziato intorno al primo pomeriggio di domenica 16 giugno quando all'interno del rimessaggio barche "Lonatino" a Lonato del Garda, sulla sponda bresciana del lago, è stato ritrovato il corpo del giovane privo di sensi: il 18enne aveva diverse ferite sul corpo e per questo è stato necessario l'immediato intervento dei soccorritori del 118 che sono giunti sul posto poco prima delle 15 con due ambulanze.

Smentita l'ipotesi di un incidente sul lavoroUn rga

Il personale medico ha immediatamente richiesto il supporto di un'elimabulanza per trasportare il giovane in ospedale viste le sue condizioni: oltre alle ferite evidente il 18enne al momento dell'arrivo dei paramedici era infatti in arresto cardiaco. Dopo le prime manovre essenziali a rianimarlo, è stato caricato a bordo dell'elicottero e trasportato d'urgenza agli Spedali Civili di Brescia dove è giunto in codice rosso. Sul posto sono giunte anche le forze dell'ordine che hanno effettuato i rilievi del caso utili a ricostruire quanto accaduto: in un primo momento si pensava che il giovane potesse essere stato vittima di un incidente mentre lavorava a una barca nel rimessaggio. Ipotesi poi prontamente smentita dai carabinieri di Desenzano che dovranno ora capire quanto accaduto alla giovane vittima le cui condizioni restano tutt'ora serie.