In bicicletta da Londra a Lonate Pozzolo, in provincia di Varese, per ricordare il papà ucciso dal covid. È il viaggio di Stefano Mazzucchelli, varesotto residente nella capitale britannica, per mantenere la promessa che aveva fatto al padre mentre in ospedale lottava contro il coronavirus.

In bicicletta dall'Inghilterra per il papà morto di covid

Carlo Mazzucchelli, che avrebbe compiuto 70 anni a settembre, si è ammalato a marzo, in piena pandemia. Ricoverato in ospedale, le sue condizioni non erano parse particolarmente gravi. Tanto che il figlio gli aveva promesso: "Quando guarisci vengo da Londra in bicicletta". In pochi giorni però le sue condizioni sono peggiorare ed è venuto a mancare all'inizio di aprile. La famiglia per giorni non ha saputo nulla di lui.

Stefano ha mantenuto la sua promessa

Ora Stefano, 42 anni, ha voluto mantenere la sua promessa. Ha lasciato la famiglia a Londra, ha preso un traghetto per la Francia, poi ha pedalato per 200 chilometri al giorno passando per la Svizzera e superando le Alpi. È atteso per martedì in paese, dove con la madre lo attende tutta la cittadinanza. "Ci sarò anche io ad aspettarlo, la famiglia me lo ha chiesto e sono ben felice di partecipare a questo momento", ha raccontato il sindaco di Lonate, Nadia Rosa. "Il padre di Stefano, Carlo Mazzucchelli, è stato una delle 4 vittime che abbiamo avuto in paese per il coronavirus, ed è stato un lutto che ha colpito in modo particolare, per le modalità in cui si è consumato".

La sindaca di Lonate Pozzolo: Un lutto che ci ha colpito

La sindaca all'epoca della scomparsa del concittadino era stata molto critica, denunciando che "quel signore morì il mercoledì e la famiglia lo venne a sapere solo il sabato". Ora il viaggio intrapreso dal figlio "è un po' un segnale di partenza di fiducia per tutti noi – ha aggiunto la prima cittadina Rosa – non sono stati facili per noi amministratori questi mesi, dal punto di vista organizzativo e da quello emotivo".