L'agricoltura in Lombardia è sempre più giovane e femminile. A dirlo sono i dati presentati sull'occupazione nel settore agricolo, che fotografano un ritorno all'agricoltura da parte delle giovani generazioni e soprattutto delle donne. Sono 288, infatti, le imprese agricole lombarde condotte da under 35 che hanno preso il via nei primi sei mesi del 2019, secondo i dati della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza, Lodi e della Coldiretti.

Lombardia, imprese agricole sempre più giovani e al femminile

"Sono oltre 3 mila le imprese giovani nelle campagne lombarde e crescono dell'1,5 per cento in un anno – spiega la Camera di Commercio -. Tra i giovani crescono di più le donne, con 746 imprese giovani, +1,9 per cento in un anno. Sono più presenti i giovani nei campi a Brescia con 699 imprese, Bergamo con 483 e Pavia 459. A seguire Mantova con 321, Sondrio con 296, Como con 240, Milano con 228, Cremona con 225, Varese con 161, Lecco con 128, Lodi con 65, Monza con 63. Soddisfatto Giovanni Benedetti, direttore di Coldiretti Lombardia e membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, secondo cui "i ragazzi in agricoltura sono sempre più preparati grazie a studi specifici".

Oggi a Milano sono stati consegnati gli ‘Oscar Green 2019' della Lombardia, i premi all'innovazione giovane che la Coldiretti regionale assegna alle idee imprenditoriali più interessanti sviluppate su tutto il territorio. Tra i partecipanti: i prodotti realizzati con il latte d'asina di montagna, il gelato alla bava di lumaca, la bottega solidale che vende prodotti alimentari biologici, gli agri-gioielli per la settimana della moda.