Un vasto incendio è divampato nella notte in un capannone di rifiuti a Codogno, in provincia di Lodi. Le fiamme hanno avvolto poco prima di mezzanotte la struttura che conteneva carta e cartone, autocarri e mezzi d'opera, pneumatici, vernici, solventi chimici e altro materiale vario.

Vasto incendio in un capannone di rifiuti a Codogno: in azione i vigili del fuoco

Sul posto, nel polo industriale della Triulza nei pressi della statale 9 via Emilia, sono al lavoro i vigili del fuoco con squadre provenienti da Lodi, Casalpusterlengo, Piacenza, Cremona e Milano. Da ore gli idranti sono in azione per spegnere il rogo, che all'arrivo dei pompieri si era già esteso a tutto il capannone.

Arpa: a inizio agosto rilevate irregolarità in gestione rifiuti

Sono in corso accertamenti per cercare di stabilire la causa dell'incendio. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Lodi e i tecnici del'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente. Arpa ha reso noto che nei primi giorni di agosto era già stato avviato un procedimento di controllo con un'ispezione a sorpresa che aveva evidenziato irregolarità nella gestione dei rifiuti.

I tecnici di Arpa stanno eseguendo monitoraggi con strumentazione portatile che ha evidenziato un lieve incremento dell'ammoniaca nell'aria. Il gruppo specialistico ha installato un campionatore ad alto volume per il rilevamento delle diossina.

Comune e Protezione civile: Tenere le finestre chiuse

Il comune con la polizia locale e la protezione civile hanno avvisato i cittadini di tenere le finestre chiuse nel raggio di un chilometro dall'azienda di stoccaggio e trattamento rifiuti, la Ggm Ambiente di via Ugo la Malfa. L'allerta e' stata decisa di concerto con Arpa Lombardia in attesa che vengano effettuati i campionamenti per stabilire l'eventuale presenza di inquinanti pericolosi.