Non si sa ancora se saranno abbattuti o meno i due pitbull che due giorni fa hanno assalito e azzannato i propri padroni. I cani si trovano ora al canile di Lodi dove sono stati portati subito dopo l'aggressione che ha visto protagonista un'intera famiglia. I fatti risalgono al 4 novembre quando marito e moglie, di rispettivamente 54 e 36 anni, sono rientrati a casa in tarda notte dopo una serata fuori con i due figli, una femmina e un maschio di 14 e 11 anni. Appena aperta la porta i quattro sono stati praticamente assaliti dalla coppia di cani di loro proprietà, due pitbull, un maschio e una femmina: solo dopo che il padre è riuscito ad andare in cucinare per prendere un coltello, i due si sono calmati, sotto le minacce e la lama dell'uomo. Il padre è stato morso all'orecchio, mentre la donna ha riportato ferite a una mano e i figli sono stati morsi a spalla e torace. Secondo quanto ipotizzato dagli stessi padroni, i cani, addestrati per difendere la casa, hanno attaccato i quattro pensando si trattasse di ladri che tentavano di entrare in casa. Ora si sta valutando se sopprimerli o meno.